Mostre

PunctumPg+

PUNCTUM: la nuova mostra personale di Giuliano Tomaino a Varese

Dopo quattro anni dalla mostra evento SCULTURE ROSSE IN CITTÀ che aveva coinvolto una delle piazze principali di Varese, ritorna allo Spazio Lavit l’artista GIULIANO TOMAINO. Era il 2012 quando le sue grandi figure in ferro smaltato rosso avevano animato Piazza Montegrappa, grazie alla collaborazione con l’archistar Mario Botta, creando curiosità e scalpore. Leggi 

 

 

biglietto retro_bello

Luigi Bello  personale

Luigi Bello nasce a Legnano il 19 Agosto del 1928. Fin da piccolo e durante tutta la giovinezza lavora assieme al padre, eccellente pittore e decoratore. Purtroppo la Guerra impedisce al promettente Luigi di prepararsi per l’esame di ammissione all’Accademia di Belle Arti ma, al termine del conflitto, con l’appassionata motivazione che sempre lo ha sostenuto, frequenta i corsi serali della Scuola d’Arte del Castello Sforzesco. Entra quindi in contatto con il fermento artistico e culturale della Milano degli anni Cinquanta e Sessanta, seguendo i crescenti dibattiti sull’arte contemporanea e… Leggi 

 

 

 

17157524_10208484214964238_8540642145754018177_o-820x1638#COMMUNITY A VARESE : Stefano Lanzardo  e  Simone  Conti

Due autori, attivi tra Liguria e Toscana, espongono in galleria le loro migliori opere, realizzate concentrandosi su un tema contemporaneo: il concetto di Comunità. “Conti e Lanzardo, artisti protagonisti di #community si confrontano allo Spazio Lavit di Varese per sviluppare – attraverso linguaggi e percorsi differenti – le loro visioni contemporanee. La dimostrazione – laddove necessario – che anche nelle comunità artistiche le differenze possono diventare un valore e possono aiutarci a cogliere le diverse sensibilità espressive con occhi che guardano alla visione generale” (Andrea Zanetti). Leggi 

homeEterea personale di Mauro Pipani 

Iniziando da un insieme eterogeneo di tradizioni culturali, Mauro  Pipani realizza lavori che fungono da documenti di vita di un eterno presente. Privilegiando la ripetizione stilistica e l’immediatezza estetica, generando un’arte che può essere primordiale, nello stesso tempo meditativa ed ermetica. Per questo motivo, la carriera di Pipani è caratterizzata da un’evoluzione di cicli tematici, piuttosto che da uno sviluppo leggi

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •