Silvio Monti

Silvio-Monti

 

Nato a Borgomanero nel 38, vive e lavora a Varese.
Espone “DEMONI ASSOPITI E LA LEGGEREZZA DELL’ESSERE” allo Spazio Lavit nell’Aprile/Maggio 2010.

” Le mille voci che riempiono l’etere eliminano le differenze. E ci rendono sempre più soli.” Quando ho visto i nuovi lavori di Silvio,nell’atelier alle porte di Varese e mi sono imbattuto nei suoi grandi cartoni, sazi di giornali incollati, di pagine di pubblicità, di gialli e di rossi, e di neri, con le colature pop, e i “suoi” segni che trovano corpo su quel profilo arcaico di un volto che è quasi marchio di fabbrica, allora, naturale e impetuosa, mi è tornata in mente quella frase di U. Galimberti. Le opere del Monti sono la sintesi visiva proprio di quella solitudine, un viaggio simbolico nella sospensione del tempo, nel non luogo che è talvolta la nostra esistenza, sempre più isolata e sempre più di massa. La diversa esperienza del mondo, scompare lentamente, giorno per giorno, perchè sempre più identico è il mondo rappresentato dai media, così come sono sempre più identiche le parole messe a disposizione per descriverlo. (G.C.)

 

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •